luomo-senza-sonno.jpg
Come mai l’operaio Trevor Reznik soffre di allucinazioni ed è afflitto da una forma cronica di insonnia che lo tiene sveglio da oltre un anno?
“Il sesto senso”, oltre ad essere un eccellente thriller, è stato anche il capostipite di una serie di thriller-noir contraddistinti da un’identica costruzione narrativa: la disseminazione di indizi e dettagli lungo tutto il film che assumono in conclusione un nuovo significato alla luce di una rivelazione finale più o meno riuscita. I risultati sono stati molteplici, come anche le variazioni sul tema (dai virtuosismi à la “Memento” ai pastrocchi di molti – troppi – thriller soprannaturali degli ultimi dieci anni). Questo film all’insegna del già visto è un cocktail con ingredienti importanti: un quarto di Fincher, un quarto di “Memento”, un quarto del Lynch di “Eraserhead” (per lo squallore del paesaggio urbano e le allucinazioni, anche se molto meno radicali) e un quarto del Polanski prima maniera, quello angosciante e domestico di “Repulsion”. L’abnegazione di Christian Bale (trentacinque chili persi per la parte) fa impallidire la dieta ingrassante di De Niro per interpretare Jake La Motta; ed era meritevole di miglior sorte, invece che di un thriller stimolante e coinvolgente finchè si vuole, ma in sostanza incapace di dare una risposta adeguata alla prima ora di film. Il problema non è nell’epilogo ma in tutto ciò che lo precede, elevatosi troppo in alto per non rimanere delusi dal finale. Restano, e valgono molto, l’atmosfera alienante e per nulla accattivante e ruffiana, e un’ottima gestione della suspense (molto riuscita la scena del tunnel degli orrori).

Voto: 6

Trivia
(Christian Bale, con i suoi 35 chili circa persi, ha stabilito il nuovo record di perdita di peso per un film. Secondo la produzione, Bale avrebbe anche voluto scendere sotto i 50 chili di peso, ma la produzione non gliel’ha consentito. La sua dieta quotidiana consisteva in una scatoletta di tonno e una mela)
(Confrontate il numero di targa dell’auto di Ivan con quello dell’auto di Trevor)
(Non è un caso che il plot si sveli allo scoccare dell’ora e mezza di film)

Annunci