la-guerra-lampo-dei-fratelli-marx.jpg
Nello stato di Freedonia viene messo al potere Rufus T. Firefly, un idiota che fa scoppiare una guerra col vicino stato di Sylvania.
Film-summa della comicità stralunata e ipersurreale dei fratelli Marx, di cui sarà bene, per cominciare, ricordare nomi e peculiarità: Groucho, il più famoso, baffuto, genio del nonsense; Harpo, biondo e muto, detonatore di pirotecniche gag visive; Chico, maneggione di sangue italiano, specialista in giochi di parole (che molto spesso si smarriscono nella versione italiana); Zeppo, il più bello e meno divertente, deputato ai numeri musicali. Hanno ispirato un oceano di sketches (come quello, arcifamoso, dello specchio, che si trova in questo film e potete ammirare in fondo alla pagina) e di comici, a volte anche involontariamente perché la loro fama li ha preceduti. Tra tutti i film dei Marx, “Duck Soup” è quello che meno assomiglia a un pretesto per tenere su la solita sfavillante collana di trovate e battute comiche; la naturale assurdità dei fratelli ben si sposa con l’idiozia militarista, lo sberleffo antiguerresco, la satira sociale e politica priva di ogni edulcorante retorica e morale. All’epoca un fiasco, oggi una pietra miliare.

Voto: 8

Trivia
(Ultimo film di Zeppo Marx con i fratelli)
(Mussolini mise al bando il film perché gli era parso di cogliere una satira ai suoi danni. Quando la notizia fu riportata ai Marx, ne furono entusiasti. In Italia arrivò solo nel 1947)

Advertisements