fronte-del-porto.jpg
Un operaio portuale di New York, ex pugile, si rende complice dell’omicidio, compiuto dai suoi padroni, di un collega che aveva denunciato ad una commissione anticrimine lo sfruttamento della sua categoria.
Classico esempio di proto-cinema impegnato, uno dei primi film a discostarsi dai temi classici della “fabbrica dei sogni” per intavolare un discorso civile con agganci alla realtà sociale, e ad addentrarsi per primo nell’ambiente degli scaricatori di porto. Ovviamente non ci si avvicina neanche di striscio dalle parti del Potemkin di Ejzenstein, ma rimane una pietra miliare nella storia del genere del dramma impegnato: dominò e fece manbassa al tavolo degli Oscar (otto statuette su dodici nominations). I codici e i simboli del cinema violento abbandonano l’aura mitica del gangsterismo per reincarnarsi nel crudo e realistico personaggio di Lee J. Cobb, magnifico villain. Marlon Brando, nel film che lo consacrò a divo planetario, gattoneggia con la sua faccia imberbe soggiogando la debuttante Eva-Marie Saint, co-protagonista nell’inevitabile e mielosa parentesi sentimentale. Finale consolatorio americano al 110%. Curioso: a dirigere la storia di un delatore pentito fu un delatore vero (Elia Kazan, tra i più attivi all’inizio dei ’50 nel denunciare alla famigerata commissione McCarthy le presunte simpatie comuniste di alcuni suoi colleghi, diventando per questo uno dei registi più odiati da tutta Hollywood).

Voto: 8=

Trivia
(Prima di riuscire a convincere definitivamente Brando, il ruolo del protagonista era stato offerto anche a John Garfield e Frank Sinatra)
(Unica colonna sonora di Leonard Bernstein che non fa parte di un musical)
(Le tre guardie del corpo di Johnny Friendly erano tutte ex-pugili, e avevano tutti e tre incrociato i guantoni col mitico Joe Louis per la cintura dei pesi massimi)
(Durante la scena in cui Terry e Edie sono sul tetto, si vede per un’istante il fiume Hudson solcato dal transatlantico italiano Andrea Doria, due anni prima che naufragasse a Martha’s Vinyard dopo una collisione con una nave svedese)

Advertisements