blood-simple
Texas: un marito geloso assolda un detective privato per pedinare la moglie e scoprirne le infedeltà. Gli promette poi 10 mila dollari se ucciderà la sposa fedifraga e il suo amante. Il detective progetta un cambio di programma.
Ottimo esordio alla regia per i fratelli di Minneapolis Joel ed Ethan Coen; la loro opera prima fu subito premiata al Sundance come miglior film drammatico. E’ un noir di palesi citazioni, quasi tutte provenienti dal sottobosco dei b-movies anni ’50: nella poetica dello squallore dei motel e delle highways e nel ricercato effettismo della trama e del linguaggio, si ravvisano somiglianze con qualche autore maledetto alla Edgar Ulmer; ferma restando, sin dall’inizio, la forte autonomia e originalità delle cose made in Coen. Frances McDormand inizia la lunga e duratura collaborazione con la Coppia; il personaggio di M. Emmet Walsh, accreditato semplicemente come “detective privato” nei titoli di coda, si chiama Loren Visser.

Voto: 7

Advertisements